fbpx
LA FATICA e il SOGNO
LA FATICA e il SOGNO

LA FATICA e il SOGNO

PARTE 1

Non ho mai nascosto emozioni ai miei figli. Penso che saper nominare le emozioni che provi sia il primo passo verso il cambiamento delle stesse. E per insegnarlo a loro ho messo proprio nel lavoro introspettivo su di me tutto il mio impegno.

Sia che tu hai figli, sia che non li hai, pensa a come risponderesti a questa domanda:
“Cosa vuoi che ti tuoi figli vedano di te?”

Io penso sempre che vogliano vedere una persona autentica.

E allora:

“Come puoi mettere autenticità in quello che fai?”

Ecco quello che ho fatto io…

Inizio da un confronto autentico ogni volta che sento salire qualche nuova emozione in me.

Nel dialogo cerco sempre di evidenziare le emozioni positive che vivo più spesso con loro.

Chiedo loro se le hanno mai provate e apro un dialogo.

E poi mi lascio sorprendere!

L’ultima sorpresa?
Mio figlio Gianni di 3 anni che mi ha chiesto:
“Ma tu papà cosa sogni?”

E io glielo’ho raccontato. E per parlare dei sogni devo guardare anche alle fatiche. Di quando le cose non vanno come dico io. Dell’opposto del sogno: IL FALLIMENTO.

Ovviamente a Gianni dei fallimenti non parlo, ma a me stesso si. 

Ma è solo il coraggio di continuare ad inseguire il sogno che mi ha resto forte, ho fatto il triplo del lavoro raccogliendo la metà di quello che hanno raccolto gli altri? Chi se ne fotte.

Andiamo avanti!

Se hai delle domande usa questo form

    What is 6 + 2 ?

    PARTE 2

    Ho inventato un gioco nuovo

    Prendi un foglio bianco

    E scrivi Tutto quello che ti piace

    Quello che vuoi di più

    Quello che ti fa felice

    PROVACI ADESSO

    E tienilo davanti a te tutta la settimana

    INIZIA DAL PICCOLO

    “Un piccolo cambiamento può innescarne altri e quindi portare ad ulteriori miglioramenti”

    Prendi una piccola abitudine che ti fa stare bene.

    Comincia a chiederti:

    “Cosa mi piace di me quando lo faccio?”

    Concentrati nella risposta sulle abilità che metti in gioco quando attivi questa tua abitudine.

    Segna qui sotto le 3 tue abilità migliori che metti in campo con quella abitudine

    1

    2

    3

    Ti piacciono queste cose che sai fare?

    Immagino di si.

    E adesso, immagina adesso cosa potrai fare di grande in futuro con queste abilità.

    Scegli qualcosa di funzionale per la tua vita che potresti attivare mettendo in campo queste 3 abilità che, se ci pensi, hai già dentro di te.

    Ricorda che tutte le tue competenze di oggi le devi connettere con i tuoi desideri del futuro. Più lo farai, più quei desideri si avvicineranno.

    Segna subito qui sotto l’abitudine nuova che puoi creare grazie a quello che sai e soprattutto grazie a quello che sei. Sceglila semplice e soprattutto trovane una che nel breve periodo può darti una bella sensazione di gioia. Più piccola e facile sarà, più ti sentirai bene e più innescherai un processo virtuoso per i futuri cambiamenti.

    PARTE 3

    TRASFORMA le arrabbiature in energia di cambiamento.

    Mi succede spesso di sentirmi invisibile.

    Poco valorizzato.

    Si succede anche ad un mental coach.

    Anche io ho delle convinzioni limitanti e anche io faccio pensieri negativi.

    In passato questo vissuto muoveva tanta rabbia. Rabbia che si trasformava spesso in rancore.

    Emozioni totalmente negative che mi mangiano molte, troppe, tantissime energie.

    Poi ho scoperto un mondo nuovo. Il mondo di chi SA GESTIRE le emozioni e le usa per migliorare.

    Non pensavo esistesse, e invece c’è!

    COSA HO IMPARATO?

    Rimanere aperto sempre al dialogo e al confronto.

    Difficilmente ora cerco lo scontro. Ho riscoperto una certa calma dentro di me e la uso per essere sempre disponibile.

    In tanti scambiano la mia gentilezza e disponibilità come una strategia. Io davvero sono contento di questo mio modo di essere.

    Sono davvero appassionato di sport, nelle viscere, e non svenderei mai il mio tempo.

    Cosa ti appassiona così tanto da renderti veramente instancabile?

    Quali tuoi valori ti rendono la persona che sei?

    PARTE 4

    Quante volte ad una squadra o ad un’atleta hai sentito dire:

    NON HAI NIENTE DA PERDERE

    Quando lo sento mi da un fastidio che non hai idea.

    Per me quella frase equivale a: 

    NON CI MERITIAMO QUELLO CHE ABBIAMO

    E quando sei in alto cazzo, ti meriti tutto quello che hai!

    E tu, ti meriti quello che hai?

    Io so, e ti dirò di più, la nuova equazione che ti propongo è:

    PIU’ SEI CONVINTO di VALERE PIU’ devi alzare il valore che hai DENTRO DI TE

    Chi Alza il valore che si da raggiunge più velocemente i suoi obiettivi.

    E SU QUALI VALORI POGGI QUESTA CRESCITA?

    Io sul Sacrificio 

    PER me il sacrificio è un valore e La felicità è una ricompensa per tutto i sacrifici che hai fatto.

    Quello che hai sacrificato e perso sta dando valore a quello che hai.

    Sta dando valore alla persona che sei.

    E’ normale che sei così forte!

    PARTE 5

    Sei in una squadra?

    Allora ricorda a tutti che QUANDO raggiungi i risultati RISPARMI ENERGIE e sei molto più felice!

    Quando FAI SACRIFICI PER IL GRUPPO stai dando importanza alla squadra in cui giochi, sei coerente con quello che sei e con quello che hai fatto fino a qui.

    CHI AUMENTA il valore dell’ambiente dove lavora crea una responsabilità che da forza e chi ha responsabilità MIGLIORA!

    Invia messaggio
    Invia via WhatsApp
    Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Chiama